Metodo Martingala

Metodo Martingala

INDICARE-METODO-ROULETTE-min

Origine storica

Quello del Martingala è un sistema nato intorno al diciottesimo secolo in Francia, dove veniva adottato dagli scommettitori del tempo, soprattutto per le scommesse sul testa o croce. Si narra che l’origine del nome di questo metodo sia dovuta al termine “martingalo”, che all’epoca veniva associato alla popolazione provenzale delle Martigues, considerata stupida e sciocca. Vediamo per quale motivo chi utilizza questo metodo viene giudicato così “ottuso”.

Come Funziona il metodo Martingala

Il metodo della Martingala consiste nel puntare sul rosso o sul nero, raddoppiando la scommessa in caso di perdita. In linea teorica, dopo una serie di giocate si dovrebbe vincere una somma che andrebbe a risanare tutto il denaro perso e a portare anche un guadagno netto. Sulla carta non sembra così malvagio come metodo, allora perché viene ritenuto così “stupido”?

Limiti del metodo martingala

La realtà è che non si può prevedere con una probabilità abbastanza buona dopo quante giocate circa si vincerà, inoltre il raddoppio costante in caso di una serie abbastanza consistente di puntate porterebbe a dover giocare una somma decisamente elevata (per esempio, supponiamo di scommettere un’unità, e di perdere per le successive sette giocate; allora la puntata dell’ottava giocata dovrà essere 27 volte l’unità iniziale, e quindi 128 volte l’unità iniziale) e questo potrebbe compromettere tutta la vostra strategia, dati i limiti che vengono posti alle puntate nei casinò, sia in quelli virtuali che in quelli fisici. Inoltre, anche se i casinò non avessero limiti alle puntate, o fossero comunque limiti veramente molto alti, dovreste disporre di un budget pressoché illimitato per poter portare questo metodo avanti nel caso in cui incappaste in una serie negativa.

Ci si potrebbe chiedere, a questo punto, se, soddisfatte le condizioni di cui sopra, quindi nessun limite alle puntate e budget ampissimo, sia conveniente giocare questo metodo per fare delle vincite consistenti. In realtà, sebbene una volta vinto il quadruplo di quello che si era giocato inizialmente si abbia la sensazione di aver appena effettuato una vincita estremamente valida, nella realtà dei fatti non risulta essere proprio così. Per fare chiarimento, vediamo un caso tipo alla roulette:

 

  • Giocata 1: puntata: 1 unità -> perdita [vincita=0, perdita=1, netto=-1]
  • Giocata 2: puntata: 2 unità -> perdita [vincita=0, perdita=3, netto=-3]
  • Giocata 3: puntata: 4 unità -> perdita [vincita=0, perdita=7, netto=-7]
  • Giocata 4: puntata: 8 unità -> vincita [vincita=8, perdita=7, netto=+1]

Appare abbastanza ovvio che, andando avanti, si ripeterebbe sempre lo stesso modello, e quindi la vincita finale complessiva consisterebbe sempre in quella che è stata la vostra puntata iniziale.

In conclusione

Per questi motivi,come per molte strategie, il metodo martingala è altamente sconsigliato per chi è interessato a divertirsi col gioco, tentando di vincere somme ragguardevoli, e per i giocatori esperti (o per quelli che sperano di diventare tali).

 

È un metodo semplice tra le strategie, che può essere invece usato da chi vuole divertirsi al casinò una serata, disponendo di un buon budget, senza avere particolari esperienze e senza volersi impegnare troppo nello studio e nella conseguente applicazione di strategie più complesse ed evolute, dal momento che puntare solamente su uno dei due colori è abbastanza semplice e intuitivo.

I commenti sono chiusi